BOMBE FRIZZANTI PER IL BAGNO FAI DA TE [RICETTA]

Buona domenica a tutti,

Oggi vi passo una ricetta  semplice semplice, adatta da realizzare in questo periodo, in quanto po’ essere una simpatica

IDEA REGALO colorata, e profumata.!!! Di cosa sto parlando???

BOMBE FRIZZANTI PER IL BAGNO

INGREDIENTI

  • 200 grammi di bicarbonato di sodio
  • 100 grammi di amido di mais (maizena)
  • 100 grammi di acido citrico (si acquista in farmacia)
  • 30 gocce di olio essenziale a piacere
  • 1 cucchiaino di olio vegetale a scelta

Coloranti alimentari o spezie colorate
Acqua q.b

  1. Prepara la miscela.In una ciotola capiente versa gli ingredienti “secchi”: bicarbonato,  e all’amido di mais.
  2. Aggiungi poca acqua. Per compiere questa operazione  utilizza  una bottiglia spray per vaporizzarla ed  inumidire appena gli  ingredienti secchi. Mettine abbastanza per creare un impasto compatto, ma evita che inizi a frizzare o dovrai ricominciare da capo.
  3. Versa l’olio, gli oli essenziali e il colorante alimentare.Quando riesci a modellare il composto senza problemi, è giunto di aggiungere lentamente  l’olio vegetale a cui avrai addizionato  l’olio essenziale e  colorante alimentare o le spezie in polvere.
  4. Comprimi il composto negli stampi.Puoi  utilizzare stampini di plastica  a  forma di palla, per intenderci, quelli  che vengono utilizzati per decorare l’albero di Natale,  gli stampini in silicone per uso alimentare, gli stampini per il ghiaccio. Premi con decisione il composto per compattarlo ed evitare che si rompa.
  5. Aspetta che le bombe si asciughino. Lasciale negli stampi per almeno 24 ore e conservale in un luogo fresco e asciutto. Trascorso questo tempo, se le bombe appaiono ancora umide, toglile dagli stampi e lasciale seccare all’aria aperta.
  6. Conserva le palle frizzanti.Quando sono asciutte al tatto, toglile dalla ‘zona di essiccazione’ e conservale in un contenitore ermetico. Mantienile al riparo dall’umidità per evitare che frizzino prima di poterle usare.

 

Autore dell'articolo: esteticacrisalide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *