OLI ESSENZIALI PER LA GRAVIDANZA

Ciao a tutte!

Oggi dedico questo articolo alle mamme in dolce attesa…!

Per quanto riguarda l’utilizzo degli oli essenziali  durante il periodo di gravidanza la prima 15174937-illustrazione-vettoriale-di-donna-incinta-archivio-fotografico
regola
da seguire è la seguente:”la maggior parte degli oli essenziali è severamente vietata durante i primi tre mesi di gravidanza

Questo a scopo precauzionale, in quanto esiste  la possibilità che gli oli passino attraverso la placenta, gli e rappresentino un pericolo per il feto in formazione ed  essere  persino all’origine di aborti spontanei.

La stessa regola è da seguire se hai deciso di allattare il bambino al seno perché gli oli essenziali passano nel latte materno

Altri oli essenziali sono consentiti a partire dal 4° mese, se non addirittura per tutta la durata della gravidanza. “.  Si tratta di oli che risulteranno efficaci per contrastare, nausee, insonnie,  favorire il parto, prevenire depressioni post- partum….

Usare i diffusori per ambiente nei primi mesi  è il metodo più sicuro per seguire l’aromaterapia durante la gravidanza, perché gli oli non entrano a contatto diretto con la pelle.

Ecco alcuni consigli di utilizzo:

NAUSEE

Consiglio di diffondere 4 gocce di olio essenziale di limone più volte al in un diffusore per ambiente con un pò di acqua.

SMAGLIATURE

Per prevenire le smagliature  consiglio  massaggio aromatico da eseguire quotidianamente diluendo in:

  • 50 ml di olio di mandorle dolci + 50 ml di olio di jojoba
  • 8 gocce di olio essenziale di lavanda
  • 7 gocce di olio essenziale di mandarino
  • 5 gocce di olio essenziale di neroli

In alternativa è possibile preparare una Crema per il corpo sostituendo di burro di karitè  all’olio di jojoba

BAGNO RILASSANTE

Durante il periodo della gravidanza è possibile eseguire dei bagni rilassanti emulsionare in una ciotola di ceramica 2 amido di riso, 1 olio vegetale, 4 gocce ylang ylang, 4 gocce mandarino, 1 goccia neroli.

MISCELE PER AMBIENTE ANTI ANSIA

Da diffondere due volte al dì  in un bruciatore con un po’ di acqua 4 gocce di lavanda, 3 gocce ylang ylang, 2 gocce di bergamotto.

OLI AUTORIZZATI PER TUTTA LA DURATA DELLA GRAVIDANZA:
Arancio, Bergamotto, Camomilla,  Limone, Ginepro, Lavanda, , Rosa

OLI AUTORIZZATI SOLO A PARTIRE DAL 4° MESE:
Alloro,  Basilico, Camomilla, Dragoncello, Eucalipto Radiata, Geranio, Gelsomino, Mandarino, Neroli, Niaouli, Ravensara,Tea Tree, Ylang Ylang

OLI DA NON USARE

Alcuni oli sono troppo stimolanti, gli emmenagoghi possono stimolare le mestruazioni e vanno evitati soprattutto nei primi mesi. Resta il fatto che singoli e sporadici contatti non causano problemi.

Gli oli da non usare in gravidanza, allattamento e sui bambini piccoli sono:

Anice, anice stellato, angelica, artemisia, basilico, canfora, cassia, cannella, cedro legno, cisto, coriandolo, cumino, chiodi di garofano, eucalipto globulus, galbano, ginepro, issopo officinalis, maggiorana, mandorle, menta piperita, menta pulegio, mirra, noce moscata, origano, patchouli, pepe, prezzemolo, rosmarino, salvia officinale, senape, thuya, timo a, timo verbena , zenzero.

 

Autore dell'articolo: esteticacrisalide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *